In bocca al lupo, Roberta Milano. #turismo2018

Una bella sopresa durante la presentazione del Piano per il rilancio del Turismo di ENIT: è stata infatti nominata come Direttrice Digitale e Innovazione di ENIT — Agenzia Nazionale del Turismo l’esperta di turismo e digitale Roberta Milano.

Conosco Roberta da anni, fin dai miei primi passi nei social ed è per colpa sua se mi sono appassionato alle tematiche del turismo digitale e della promozione turistica sui social. È stata lei a farmi conoscere BTO e la sua straordinaria capacità di creare relazioni. È stata lei ad essere vicina alle iniziative social per il solo spirito di (come ama dire lei) unire i puntini.

È stata sempre lei a battezzarmi nel primo incontro pubblico grazie agli amici di Trieste.

Roberta è persona speciale perché intuisce ed evidenzia le capacità, crea le condizioni di lavoro ottimali tra soggetti anche molto diversi, amplifica i messaggi positivi, trova sempre, con approccio pragmatico e serio, soluzioni e idee che camminano poi su basi solide.

Ha dimostrato che lavorando insieme si ottiene di più ma soprattutto ci si arricchisce dal punto di vista umano.

Il suo arrivo a ENIT è una grande notizia perché è sempre più raro che persone capaci vengano messe nel posto che meritano. Ci sono altri professionisti, in Italia e nel mondo che magari potrebbero ricoprire questo ruolo con altrettanta professionalità e competenza. Ma Roberta porta in dote una rete di relazioni umane che ha pochi eguali in Italia. Rete di persone che la stimano e che, sono certo, non aspettano altro che idee e progetti per poter lavorare e rendere al meglio insieme.

Io davvero spero che riesca a lavorare bene non perché abbia dubbi sulle sue capacità o sulle condizioni nelle quali si troverà ad operare ma per la volontà e la disponibilità del sistema turismo nel voler collaborare e crescere insieme.

Una persona competente e meritevole al posto giusto: io la trovo una cosa normalmente straordinaria.

Ti faccio gli auguri, Roberta. Ma in fondo li sto facendo anche a noi. 🙂

insopportabile

Ne ho le scatole piene, ma con eleganza.

Rispondi