Le elezioni politiche del 2020.

Un sabato piovoso prima delle elezioni in questo inizio del 2020. Il robot mi ha appena portato la colazione a letto mentre il led wall si accende e mi propone la rassegna stampa delle persone che formano la mia informazione da quando le testate di news non esistono più. Detto alla mia Intelligenza Artificiale i miei post, scarico la posta e i messaggi prima di controllare i sondaggi.

È stata una campagna elettorale dura, questa appena trascorsa. A partire dalla scelta dei candidati con i sondaggi in diretta facebook nel pre election day. Candidati scelti valutando il loro curriculum con i software di analisi della reputazione digitale e della rilevanza del loro programma postato e votato con le reactions.

Dura creare anche il programma della coalizione aggregando con un software semantico le varie proposte con più probabilità di avere like.

Grande lavoro anche per la profilazione dei probabili elettori grazie a una Intelligenza Artificiale che grazie ai post sui social riesce a interpretare le attese e il pensiero politico degli utenti e su questo creare delle proposte politiche con percentuali di successo più elevate. Di grande utilità anche il BOT che segue i profili, gli mette i like sui post attinenti al programma scrivendo ogni tanto qualche frase per creare empatia.

Attenzione speciale per il gruppo dedicato all’immagine, che grazie alla profilazione del candidato analizza il passato social e modifica e sostituisce i materiali in contrasto con il programma proposto per non creare imbarazzi e contraddizioni.

Il gruppo più importante è però il team che sulla base delle volontà politiche del partito creano delle strategie editoriali sponsorizzate condizionanti che portano l’elettore a percepire le idee come proprie. Un grande investimento che insieme alla sponsorizzazione dei profili degli influencer con contenuti adatti per il loro pubblico completa il reclutamento dei tesserati digitali.

Ora i candidati scelti sono pronti per essere votati, in questa domenica piovosa a partire dalle 8.00 in diretta facebook mondiale. Qualche secondo per attivare l’ID 3D con la retina ed accedere alla scheda online dove poter votare con un tocco sul tablet mentre si gusta la colazione.

Aspetto trepidante le 13 per i risultati sperando di essere eletto.

Un voto che davvero è espressione di quello che pensa la gente.

In fondo si vive bene governati dai sondaggi, meglio di quando le persone avevano la presunzione di avere delle idee autonome, delle visioni di futuro.

Nell’era degli algoritmi dobbiamo solo seguire ciò che è più logico, ciò che minimizza i problemi e migliora i processi.

In fondo essere felici è sempre una questione di like.

insopportabile

Ne ho le scatole piene, ma con eleganza.

Rispondi